in Uncategorized

AEREI ITALIANI Schede Tecniche Cmasa G. 8

Home page

Foto – Photos

Nome / Name Cmasa G. 8

Carattestistiche/ Type Biplano monomotore da addestramento biposto
Anno di Cost. Year of constr. 1934
Primo Volo/ First flight 28 febbraio 1934 pilota Valentino Cus
Progettista/ Eng. Giuseppe Gabrielli
Equipaggio n. /Crew 2
Ap. Alare / mt. Span wings 8,76
Lunghezza/ mt. Lenght 7,00
Altezza/ mt. Height 2,50
Sup. Alare mq / Wing area 18,91
Motore -i / Power Plant-s 1 Fiat A.54 da 135cv
Peso max / Max weight 840 kg.
Peso a secco / Empty weight 560 kg.
Carico utile / Loaded weights
Armamento / Armament
Vel. max/ Max speed 212 km/h
Tangenza prat. / 5200 mt.
Autonomia / Range 925 km.
Produzione / Production 1 prototipo e 60 veivoli di serie
Varianti / Special Type
Note / note: Matricole militari : MM.211 prototipo MM56101-150 / 56251-260

L’industria aeronautica ha subito una trasformazione Humongous tra 1930 e 1945. Le ali vecchie coperte di tessuto e sottocarri sono state abbandonate e moderne tecnologie, strutture aerodinamiche, eliche alte ed efficienti sono state impiegate. L’Italia non va persa o dimenticata quando parliamo di storia dell’aviazione. Sono stati i principali sviluppatori e produttori di aeromobili militari e uno dei fondatori di spicco della tecnologia di propulsione a getto.

Il CMSA G. 8, noto anche come Fiat CMSA G. 8, è stato interamente costruito nello stabilimento di proprietà di Fiat. È stato costruito in modo tradizionale per servire gli scopi della guerra e della formazione. Il progetto biplano fu inizialmente proposto dalla CMSA, successivamente consegnato alla Fiat. I militari italiani usavano questo velivolo da combattimento durante i tempi di guerra e lo impiegava anche nelle loro scuole di aviazione per addestrare i prossimi piloti. Non solo l’Italia, anche alcune delle loro contee alleate come la Germania, la Spagna e la Francia avevano acquistato il G. 8 e li utilizzavano durante le estenuanti battaglie.

È interessante notare che, il CMSA spostato in avanti e riuscì a costruire aerei passeggeri, che sono stati testati e messi in uso con successo. Si può fare uso di Wikipedia riferimento per conoscere l’evoluzione del settore aeronautico. CMSA mai compromesso con la qualità delle parti dell’aeromobile, questo è ciò che ha fatto G. 8 durare per molto tempo. Più di 60 esemplari del velivolo sono stati fatti e la maggior parte di loro sopravvisse alle guerre, e parecchi furono distrutti. I prototipi, compresi i motori e le ali, sono stati esposti in vari musei in tutta Italia.

Torna ad aerei tra le due guerre

Post Comment