Reggiane Re. 2005 “Sagittario”

AEREI ITALIANI

Schede Tecniche

 Reggiane Re. 2005 Home page
Foto – Photos
Nome /      Name Reggiane Re. 2005 “Sagittario”  Foto Museo Reggiane

 

 

 

Carattestistiche/ Type Monoplano monomotore da caccia / intercettazione
Anno di Cost. Year of constr. 1942
Primo Volo/  First flight maggio 1942
Progettista/ Eng. Ing. Roberto Longhi – Antonio Alessio
Equipaggio n. /Crew 1
Ap. Alare / mt. Span wings 11,00
Lunghezza/ mt. Lenght 8,73
Altezza/ mt. Height 3,15
Sup. Alare mq / Wing area 20,40
Motore -i /  Power Plant-s 1 Daimler Benz DB605A – poi 1 Fiat Ra. 1050 R.C. 58 Tifone da 1475 cv (potenza di decollo); 1355 cv (potenza a 5700 m.)
Peso max /   Max weight 3610 kg.
Peso a secco / Empty weight 2600 kg.
Carico utile / Loaded weights
Armamento / Armament 3 Mauser da 20mm e 2 mitr. da 12,7 mm
Vel. max/     Max speed 628,5 a 6950 mt.
Tangenza prat. / 12000 mt.
Autonomia / Range 1250 km
Produzione / Production 32 veivoli compresi i due prototipi e 8 velivoli modificati in allestimento specifico Luftwaffe
Varianti /    Special Type Re. 2005 MM 495 con elica VDM tedesca e motore DB 605 A1
Note / note: Matricole Militari : MM494-495 (1° e 2° prototipo) / MM92343-92358 n.16 / MM96100-96117 n.18

Reggiane Re. 2005 è stato uno dei combattenti e bombardieri aerei che sono stati sviluppati dalla Aeronautica militare italiana nel periodo della seconda guerra mondiale. La ricerca ha scoperto che era l’ultimo velivolo prodotto e realizzato per correre nella seconda guerra mondiale. È stato realizzato con un solo motore solista e anche monoposto all’interno della cabina di pilotaggio. Questo velivolo è stato gestito dal Regno d’Italia, Germania, e la Repubblica sociale italiana. Le prestazioni di questo è stato estremamente soddisfacente e la capacità di carico che potrebbe pesare era di circa 3610kg. È stato dotato di tre tipi di pistole che sono elencati come segue.

Mitragliatrici Breda-SAFAT in Cowling superiore che era 2 * 12.7 mm

MG 151 cannone in ali con la dimensione di 2 * 22mm

MG 151 cannone cottura che era 1 * 22mm.

Nel caso in cui se siete desiderosi di stipare di più circa l’aereo utilizzato dalla Repubblica italiana, poi basta visitare qui e certamente, si arriva a conoscere in dettaglio su di esso. Questi aerei sono stati fatti per partecipare alle guerre mondiali dopo aver partecipato a numerosi esami per quanto riguarda la sicurezza.

Aerei Italiani vuole ringraziare Max C.A. Cappone di Reggiane ! Reggiane! per le preziose informazioni ricevute

 Ritorna Caccia II Guerra Mondiale

 

Reggiane Re.2001 “Falco” II

AEREI ITALIANI

Schede Tecniche

 Reggiane Re.2001 Home page
Foto – Photos
Nome /      Name Reggiane Re.2001 “Falco” II  Foto Museo Reggiane

 

 

 

Carattestistiche/ Type  Monoplano monomotore da caccia / Monoplano da caccia imbarcato
Anno di Cost. Year of constr. 1940
Primo Volo/  First flight luglio 1940 pilota Pietro Scapinelli
Progettista/ Eng. Ing. Roberto Longhi e Antonio Alessio
Equipaggio n. /Crew 1
Ap. Alare / mt. Span wings 11,00
Lunghezza/ mt. Lenght 8,36
Altezza/ mt. Height 3,15
Sup. Alare mq / Wing area 20,40
Motore -i /  Power Plant-s 1 Alfa Romeo RA. 1000 R.C. 41 I Monsone da 876 kw ( 1190 CV)
Peso max /   Max weight 3240 kg (2460 + 780) (Caccia)
Peso a secco / Empty weight 2460 kg.
Carico utile / Loaded weights predisposizione fino a 250 kg sotto la fusoliera e, in alcuni esemplari, anche attacchi sub-alari per carichi di minor peso (Caccia Bombardiere)

stare meno a peso è in realtà un buon segno, anche se non troppo di meno. Per essere attivo tutto il giorno, il tuo peso dovrebbe essere bilanciato, altrimenti cadrai in preda a varie condizioni che potrebbero occupare la tua giornata. Vedi qui ora, per ottenere una prescrizione di integratori naturali, per bilanciare la tua salute.

Armamento / Armament 2 mitragliatrici da 12,7 mm in fusoliera + 2 da 7,7 mm alari (Caccia e Caccia Bombardiere) oppure 2 mitragliatrici da 12,7 mm in fusoliera e 2 cannoni da 20 mm in gondole sub-alari (Caccia Notturno)
Vel. max/     Max speed  545 km/h a 5470 mt.
Tangenza prat. / 11950 mt.
Autonomia / Range 1040 km. (a 4800 m. e a 469 km/h)
Produzione / Production 237 veivoli compresi prototipi e sperimentali. 226 di costruzione Reggiane e 11 Caproni
Varianti /    Special Type Re. 2001 GV (antinave) con carico di caduta ventrale da 640 Kg. Alcuni esemplari costruiti

Re. 2001 G. silurante con ruotino di coda allungato. Sicuramente il siluro impiegabile era dello stesso tipo previsto per il RE 2002. Prototipo

RE 2001 OR (versione per portaerei) provvisto di ganci per catapultamento e arresto. Armamento come per versione CB e carico di caduta per un totale di 600 Kg con un max di 600 Kg per attacco ventrale (bomba o siluro) e 360 kg per gli attacchi alari (14 esemplari costruiti compresi 2 ultralleggeriti)

RE 2001 Delta – sperimentale con motore I.F. Delta IV

RE 2001 Bis – sperimentale con radiatori annegati nel bordo di attacco alare

RE 2001 Fotografico – alcuni esemplari realizzati con fotocamere inserite nel bordo di attacco alare o nella parte inferiore delle ali

Note / note: MM409 (prototipo) MM538 (prototipo versione bis) MM9920 (prototipo versione Delta) MM8071.8080 n.10 / MM7209-7308 n.100 /MM9921-9950 n.30 / MM90000-90049 n.50 / MM90751-90800 n.50

Aerei Italiani vuole ringraziare Max C.A. Cappone diReggiane ! Reggiane! per le preziose informazioni ricevute

 Ritorna Caccia II Guerra Mondiale

 

Reggiane Re.2000 “Falco” I

AEREI ITALIANI

Schede Tecniche

 Reggiane Re.2000 Home page
Foto – Photos
Nome /      Name Reggiane Re.2000 “Falco” I  

Foto Museo Reggiane

 

 

 

Carattestistiche/ Type  Monoplano monomotore da caccia / Monoplano da caccia imbarcato
Anno di Cost. Year of constr. 1939
Primo Volo/  First flight 24 maggio 1939 pilota Mario De Bernardi
Progettista/ Eng. Ing. Roberto Longhi e Antonio Alessio
Equipaggio n. /Crew 1
Ap. Alare / mt. Span wings 11,00
Lunghezza/ mt. Lenght 7,99
Altezza/ mt. Height 3,20
Sup. Alare mq / Wing area 20,40
Motore -i /  Power Plant-s Piaggio P XI RC 40 da 870 cv (potenza normale a terra) e 1000 cv a 4.000 m. installato sulla versione Intercettore

Piaggio P XI Bis RC 40 da 870 cv (potenza normale a terra) e 1000 cv a 4.000 m. installato sulla versione Bis, Catapultabile, Grande Autonomia

Peso max /   Max weight 2540 kg. /Kg. 2.190 + 970 Versione Grande Autonomia /Kg. 2.200 + 770 versione Catapultabile
Peso a secco / Empty weight 2080 kg.
Carico utile / Loaded weights -Intercettore, Bis e G.A.: spezzoniera automatica Nardi con un totale di 88 spezzoni da Kg. 2
Armamento / Armament 2 mitragliatrici da 12,7 mm
Vel. max/     Max speed 5300 km/h a 5300 mt. /Km/h 520 a 5.300 m.versione G.A. e C.
Tangenza prat. / 11350 mt.
Autonomia / Range Intercettore e Bis: 1 ora e 15′ alla velocità massima e a 6.000 m.

G.A.: 4 ore e 20′ ovvero Km. 2000 alla velocità di 430 Km/h, a 6.000 m. e a pieno carico

Cat.: 3 ore ovvero Km. 1.290 alla velocità di 430 Km/h, a 6.000 m. e a pieno carico

Produzione / Production R.A. – 28 inclusi i prototipi

KSF – 60 (J 20)

MKHL – 70 (Héja I) + circa 200 Héja II prodotti su licenza dalla MAVAG

Varianti /    Special Type Versioni G.A. grande autonomia e versione Catapultabile per l’uso su navi
Note / note: MM408 (prototipo) MM5068-5072 n.5 / MM8059-8070 n.12 / MM8281-8290 n.10

Reggiane Re. 2000  “falco ” ero un aereo Made in Italia che è stato costruito completamente con metallo e potrebbe occupare solo una persona al suo interno. È stato utilizzato non solo dalla forza aerea italiana e anche la svedese Airforce troppo usato per la loro seconda guerra mondiale. Potremmo leggere report completo su di esso in alcuni siti web famosi e possiamo ottenere dettagli più chiari su di esso.

Aerei Italiani vuole ringraziare Max C.A. Cappone diReggiane ! Reggiane! per le preziose informazioni ricevute

 Ritorna Caccia II Guerra Mondiale

 

AEREI ITALIANI Schede Tecniche Pomilio tipo E

Home page
Foto – Photos
Nome / Name Pomilio Tipo E
Carattestistiche/ Type Biplano monomotore da ricognizione
Anno di Cost. Year of constr. 1917
Primo Volo/ First flight
Progettista/ Eng. Ing. Ottorino Pomilio
Equipaggio n. /Crew 2
Ap. Alare / mt. Span wings 11,28

Pomilio tipo E è stato il biplano che è stato utilizzato nella prima guerra mondiale italiana ed è stato fabbricato dai grandi fratelli Pomolio e ci sono stati diversi tipi e ognuno era autentico con la sua unicità nelle loro descrizioni. Questo tipo è stato costruito dopo la produzione di Pomilio tipo PC e PD. Inizialmente, Pomilio tipo C è stato fatto e utilizzato nel Battler in 1917 ma a causa di una certa instabilità nella sua creazione, il livello successivo di Pomilio chiamato tipo PD è stato costruito. Più tardi avevano prodotto il più famoso Pomilio tipo E con una variante di Fiat A. 12 bis.

È stato anche progettato con due sedili, uno per il pilota e l’altro era l’osservatore. Era in grado di volare con una velocità massima di 195km all’ora e poteva trasportare un peso fino a 1535kg. L’aspetto e l’aspetto di questo tipo di volo erano leggermente diversi da quelli sopra due e il motore in esso era una completamente incappucciato uno.

Gli ingegneri iniziarono a produrre questo tipo di aeromobili nel mese di ottobre 1917 e molti aerei furono fatti per correre nella battaglia con le pistole di tiro e le pistole dell’osservatore. Tutti questi aerei sono stati testati per la licenza e le certificazioni e poi solo loro sono stati autorizzati a prendere parte alla guerra mondiale.

Se avete ancora alcune domande sulle guerre mondiali italiane e le barche volanti che hanno usato, quindi fare un clic su alcuni siti web italiani popolari e saperne di più su di esso.

Lunghezza/ mt. Lenght 8,96
Altezza/ mt. Height 3,35
Sup. Alare mq / Wing area 44,00
Motore -i / Power Plant-s 1 Motore Fiat A.12 bis da 300 Cv.
Peso max / Max weight 1537 kg.
Peso a secco / Empty weight 1137 kg.
Carico utile / Loaded weights
Armamento / Armament 1 mitragliatrice da 7,7 mm
Vel. max/ Max speed 194 km/h
Tangenza prat. / 5000 mt.
Autonomia / Range 3,5 h
Produzione / Production n.d (la famiglia dei Pomilio fu prodotta in 1.466 es.)
Varianti / Special Type
Note / note:
Torna caccia e bombardieri I Guerra Mondiale

AEREI ITALIANI Schede Tecniche Pomilio tipo D

Home page
Foto – Photos
Nome / Name Pomilio Tipo D

Carattestistiche/ Type Biplano monomotore da ricognizione
Anno di Cost. Year of constr. 1917
Primo Volo/ First flight
Progettista/ Eng. Ing. Ottorino Pomilio
Equipaggio n. /Crew 2
Ap. Alare / mt. Span wings 11,80
Lunghezza/ mt. Lenght 8,96
Altezza/ mt. Height 3,35
Sup. Alare mq / Wing area 46,00
Motore -i / Power Plant-s 1 Motore Fiat A.12 bis da 250 Cv.

È un fatto molto ben noto che è davvero una cosa impossibile vivere in questo mondo con la pace senza uomini militari perché sono quelli che combattono duramente per la nostra sicurezza con i terroristi e salvare la nostra nazione dai pericoli e pericoli. Quindi, devono essere date tutte le cose in modo perfetto in modo che possano svolgere i loro compiti con facilità. Uno dei più importanti ed essenziali è l’aeromobile e deve essere basato su alte prestazioni. Così, i produttori di aeromobili danno il loro 100% duro lavoro e dedizione durante la produzione. Come abbiamo già discusso nei post precedenti circa i tipi di aerei da trasporto utilizzati dalla Aeronautica militare italiana, cerchiamo di saltare direttamente per conoscere il volantino particolare chiamato Pomilio D.

Pomilio D è un tipo di velivolo che è costituito da un solo motore potente. È stato perfettamente realizzato nell’anno di 1917 dal grande ingegnere professionista IngtorOttorinoPomilio. Un equipaggio di soli due candidati può entrare nella cabina di pilotaggio di questo tipo di aereo, ma la dimensione e la capacità sono davvero sufficienti per gli scopi militari di base ed è stato utilizzato per la prima guerra mondiale d’Italia. Può trasportare circa 1577 kg di peso come limite massimo e un peso vuoto di 1177kg.

Se volete saperne di più descrizione su questo velivolo Pomilio D, poi avere uno sguardo a questo ora e sono dannatamente sicuro che otterrete più nuove informazioni sul suo make.

Peso max / Max weight 1577 kg.
Peso a secco / Empty weight 1177 kg.
Carico utile / Loaded weights
Armamento / Armament 1 mitragliatrice da 7,7 mm
Vel. max/ Max speed 184 km/h
Tangenza prat. / 5000 mt.
Autonomia / Range 3,5 h
Produzione / Production n.d (la famiglia dei Pomilio fu prodotta in 1.466 es.)
Varianti / Special Type
Note / note:
Torna caccia e bombardieri I Guerra Mondiale

AEREI ITALIANI Schede Tecniche Pomilio tipo C

Home page
Foto – Photos
Nome / Name Pomilio Tipo C
Carattestistiche/ Type Biplano monomotore da ricognizione
Anno di Cost. Year of constr. 1916
Primo Volo/ First flight Settembre 1916
Progettista/ Eng. Ing. Ottorino Pomilio
Equipaggio n. /Crew 2
Ap. Alare / mt. Span wings 11,64
Lunghezza/ mt. Lenght 9,87
Altezza/ mt. Height 3,35
Sup. Alare mq / Wing area 46,00
Motore -i / Power Plant-s 1 Motore Fiat A.12 bis da 250 Cv.
Peso max / Max weight 1400 kg
Peso a secco / Empty weight

Pomilio tipo C è anche una famosa barca volante utilizzato nella prima guerra mondiale italiana ed è tipo di caccia di aerei con motori biplano. Questo è stato l’uomo fatto dall’ingegnere aeronautico nell’anno 1916 ed è stato fatto per iniziare il suo servizio nel mese di settembre nello stesso anno. La capacità di seduta all’interno della cabina di pilotaggio è solo due e i membri più di due non possono essere ospitati.  Il motore fisso per questo aereo è centrale elettrica S-1 e così le prestazioni e la capacità della barca volante è davvero sorprendente. Sono in grado di trasportare fino a 1400kgs e le dimensioni e la lunghezza delle ali sono abbastanza perfette per un aereo da combattimento. Può volare con una velocità massima di 165 km per un’ora e questo è davvero impressionante. Gli aerei da combattimento sono fondamentalmente testati per varie certificazioni prima che siano autorizzati a fare il loro servizio nelle guerre mondiali. Siamo anche in grado di vedere le foto posteriori di quegli aerei facendo una ricerca su Google.

Ci sono vari siti Web disponibili online che ci offrirà enormi informazioni sconosciute sui servizi militari e i velivoli aerei che i militari hanno usato durante le battaglie. Quindi, se si desidera imparare in profondità su di esso, possiamo controllare gli articoli scritti dagli scrittori eminenti forniti nella pagina successiva.

Un numero infinito di velivoli sono stati fabbricati soprattutto per affrontare la guerra mondiale in Italia e tutti erano unici con le loro descrizioni.

Carico utile / Loaded weights
Armamento / Armament 1 mitragliatrice da 7,7 mm
Vel. max/ Max speed 165 km/h a bassa quota
Tangenza prat. /
Autonomia / Range 3,40 h
Produzione / Production n.d (la famiglia dei Pomilio fu prodotta in 1.466 es.)
Varianti / Special Type
Note / note:
Torna caccia e bombardieri I Guerra Mondiale

AEREI ITALIANI Schede Tecniche Piaggio P.32 II

Home page
Foto – Photos
Nome / Name Piaggio P.32 II
Carattestistiche/ Type Monoplano bimotore da bombardamento
Anno di Cost. Year of constr. 1937
Primo Volo/ First flight
Progettista/ Eng. Ing.Giovanni Pegna
Equipaggio n. /Crew 4/5
Ap. Alare / mt. Span wings 18,00
Lunghezza/ mt. Lenght 16,30
Altezza/ mt. Height
Sup. Alare mq / Wing area 60,00

Piaggio P. 32 II è un bombardiere di medie dimensioni che è stato costruito nell’anno di 1930 e come dice il nome, è stato prodotto da Piaggiowhereas è stato progettato da Giovanni Pegna. Anche se l’aspetto del velivolo e il design era buono, ha affrontato alcuni fallimenti in quanto erano in ritardo dietro le centrali elettriche.

Come appare:

Si tratta di un aereo con doppi motori e ha la capacità di accettare un equipaggio di cinque a sei membri al suo interno. Dal momento che molti aerei sono stati realizzati con metallo, è stato completamente progettato con legno con un naso accattivante, ala, e pozzetto. I potenti motori sono stati montati in modo che l’aereo è stato in grado di salire sempre di più. La lunghezza, l’altezza dell’ala sono davvero abbastanza buono per svolgere gli scopi militari e può anche avere il potenziale di salire a 5000m in tempo molto minore, diciamo 19 minuti e 54 secondi. È stato progettato con la capacità di trasportare 1600kg di bombe.

Storia:

In realtà è stato sviluppato principalmente per il concorso che è stato organizzato dalla Regia Aeronautica che è un aeronautica militare italiana in 1934. Il primo modello di questo volo ha iniziato la sua Mosca in 1936 a Guidonia. Ci sono vari articoli scritti dagli eminenti scrittori circa la progettazione e lo sviluppo del velivolo aeronautica militare italiana e se si desidera imparare alcune cose in profondità, quindi leggere l’articolo e si otterrà sicuramente ulteriori informazioni.

Varianti:

Le altre varianti di Piaggio P. 32 II sono elencate come segue.

  1. P. 32I
  2. P. 32II
  3. Caproni Ca. 405 procellaria
  4. P. 32 bis

Motore -i / Power Plant-s 2 Piaggio P XI RC40, da 1.000 CV (a 4.000mt)
Peso max / Max weight 9.604 kg
Peso a secco / Empty weight
Carico utile / Loaded weights 1.600 kg di bombe interne
Armamento / Armament 5 mitragliatrici da 7,7 mm SAFAT
Vel. max/ Max speed 385 km/h a 4000 mt.
Tangenza prat. / 5000 mt. prat.
Autonomia / Range 1.700 km.
Produzione / Production 8-12 esemplari
Varianti / Special Type
Note / note:
Torna ad aerei tra le due guerre

AEREI ITALIANI Schede Tecniche Piaggio P.136L

Home page
Foto – Photos
Nome / Name Piaggio P.136L “Lycoming”

Carattestistiche/ Type Quadriposto da turismo/trasporto anfibio/aeroambulanza
Anno di Cost. Year of constr. 1952
Primo Volo/ First flight
Progettista/ Eng. Ing. Alberto Faraboschi – Ing. Salvatore Bruno Mori – Ing. Giovanni Casiraghi
Equipaggio n. /Crew 1+4
Ap. Alare / mt. Span wings 13,53
Lunghezza/ mt. Lenght 10,80
Altezza/ mt. Height 3,75

Piaggio P. 136L  “Lycoming ” è anche un aeroplano italiano che può occupare cinque persone al suo interno. Ha due motori e composto da componenti come carrello di atterraggio, ali e eliche ed è completamente costituito da materiali metallici. Ha iniziato il suo servizio nell’anno di 1948 e il completamento dei test di certificazione è stato fatto in 1979. Kearney e Trecker avevano promosso questo dispositivo negli Stati Uniti come Royal Gull. L’intera rievocazione di questa barca volante era probabilmente abbastanza grande per superare la guerra mondiale è accaduto in Italia.

Prendiamo uno sguardo immenso alle varianti di questo velivolo e vedere le informazioni dettagliate su di esso qui di seguito in questo articolo post.

  1. P. 136F-questo è stato probabilmente progettato per la forza aerea italiana con un totale di 18 aerei di bordo e aveva varianti con i motori Franklin.
  2. P. 136L-questo ha avuto varianti con Lycoming GO-435 motori. Un totale di due sono stati costruiti e anche un P. 136F è stato convertito in questo tipo.
  3. P. 136L-1-è stato costruito con due più potenti 201-kW Avco Lycoming GO-480-B motori e complessivamente diciotto barche volanti sono stati prodotti.
  4. P. 136L-2-questo era anche un aereo di volo a cinque posti con due motori a pistoni GSO-480 di 254-kW (340-HP) Avco Lycoming. Il paese italiano forniva i kit di componenti e gli Stati Uniti avevano sviluppato circa 24 aeroplani.
  5. Royal Gull-la corporazione di Kearney e Trecker aveva promosso i due P. 136L-1 e P. 136L-2 negli Stati Uniti.

Sup. Alare mq / Wing area 25,10
Motore -i / Power Plant-s 2 Lycoming GO-435 da 260cv
Peso max / Max weight 2722 kg
Peso a secco / Empty weight 1980 kg
Carico utile / Loaded weights 769 kg.
Armamento / Armament
Vel. max/ Max speed 287 km/h
Tangenza prat. / 5000 mt
Autonomia / Range 1250-1760 km.
Produzione / Production n.63 esemplari circa costruiti -varie versioni
Varianti / Special Type P.136 L (con motori Lycoming =-435C2) -L1 (Versione Militare) – L2.(Rojal Super Gull 200 5/8 posti negli USA con Lycoming GSO-480 AIA 6 da 340HP)
Note / note:
Torna a aerei dal secondo dopoguerra

AEREI ITALIANI Schede Tecniche Piaggio P. 119

Home page
Foto – Photos
Nome / Name Piaggio P. 119
Carattestiche/ Type Monoplano monomotore da caccia
Anno di Cost/ Year of const. 1941-42
Primo Volo/ First flight 19 dicembre 1942 pilota Niccolò Lana
Progettista/ Eng. Ing. Giovanni Casiraghi
Equipaggio n. /Crew 1
Ap. Alare / mt. Span wings 13,00
Lunghezza/ mt. Lenght 9,70
Altezza/ mt. Height
Sup. Alare mq / Wing area 27,80
Motore -i / Power Plant-s 1 Piaggio PXV RC60 2V da 1400/1520cv
Peso max / Max weight 4100 kg.

Piaggio P. 119 è uno degli aerei da combattimento utilizzati dai militari durante il periodo di una seconda guerra mondiale d’Italia. Questo è completamente costruito di leghe metalliche e i componenti di questo aereo di linea sono stati dotati di opzione di rimozione e in caso di esecuzione interna, gli ufficiali della Marina avrebbero dovuto aprirlo. Sono stati progettati solo con un numero minimo di parti in modo che i piloti possono guidare in modo semplice. Anche se sono stati fabbricati innumerevoli aeroplani, fino ad ora non esiste un volo equivalente a Piaggio P. 119. Il peso del velivolo è troppo alto, ma le ali sono molto larghe e larghe circa 13m.

Questo volo può occupare solo una persona al suo interno e l’altezza è di 2,9 m. Come abbiamo discusso il peso lordo del volo è leggermente superiore rispetto agli altri aerei usuali e il valore è 4091kgs.

Se siete molto interessati a saperne di più su questo aereo di linea, basta visitare questo sito Web e si otterrà immense informazioni su di esso e come i combattenti hanno utilizzato per i loro scopi militari.

La sua performance è meravigliosa se confrontata con gli altri aerei da combattimento italiani poiché i componenti attaccati sono di buona qualità e sono anche sotto la licenza straniera. Quindi, le persone militari l’avrebbero usata senza paura. Anche se è stato prodotto molto prima, è venuto a servizio solo dopo pochi anni. Durante il test drive, è accaduto un incidente e danneggiato un’ala e la storia dice che questo è il motivo predominante per questo servizio ritardato.

Peso a secco / Empty weight 2670 kg.
Carico utile / Loaded weights 1430 kg.
Armamento / Armament 4 Mitr. Bresa Safat da 12,7mm + cann. Breda Avio 20 mm
Vel. max/ Max speed 640 km/h a 6800 mt.
Tangenza prat. / 6700 mt.
Autonomia / Range 1500 km
Produzione / Production 2 prototipi
Varianti / Special Type
Note / note: Matricole Militari : MM496-497
Torna Prototipi Militari

AEREI ITALIANI Schede Tecniche Nieuport Macchi 17

Home page
Foto – Photos
Nome / Name Nieuport-Macchi 17 “SuperBebč” o Ni.2
Carattestistiche/ Type Biplano monomotore da caccia
Anno di Cost. Year of constr. 1916 -(esemplari italiani)

Il design del velivolo è stato dato dalla società francese Nieuport e quindi è chiamato come Nieuport 17 C. 1 che è prodotto durante la seconda guerra mondiale. C’era una piccola modifica in questo combattente biplano rispetto ai suoi predecessori e trasporta il motore più potente chiamato N. 16. c’è anche un’innovazione nell’ingranaggio di sincronizzazione ed è consentito avere l’uso della fusoliera che è montata e sincronizzato con la pistola di cottura collegata direttamente all’arco dell’elica. Questo velivolo da combattimento era in tradotto nell’anno 1916. È stato eccezionale e hanno arrampicata eccellente è il vantaggio significativo rispetto agli altri combattenti. Molti operatori hanno utilizzato questo velivolo in quanto ha il numero di derivati e anche l’adattamento è sviluppato. C’è stato un piccolo cambiamento nel Nieuport 21 e 23 nella raffinatezza aerodinamica e si è trasformato nelle versioni più potenti del velivolo da combattimento.

Nieuport è diventato famoso in tutto il mondo grazie alla sua monoplano ad filo rinforzato. Ma ci saranno crash del piano che ha lo stesso disegno. I crash sono dovuti al fallimento nella loro struttura ed è in Gran Bretagna e in Francia dove il funzionario ha disgusto sopra i monoplani. La struttura biplano utilizzando i fili più corti può essere resa più forte rispetto al monoplano. Il numero di varianti di Nieuport sono presenti e i suoi dettagli sono disponibili nei siti Web e si fa clic qui ora per conoscere le sue differenze. I disegni dettagliati e gli schizzi sono forniti anche sui siti Web. Le ali inferiori hanno il vantaggio nell’impressione della velocità di arrampicata.

Primo Volo/ First flight
Progettista/ Eng. Gustavo Delange ( Francia)
Equipaggio n. /Crew 1
Ap. Alare / mt. Span wings 8,20
Lunghezza/ mt. Lenght 5,95
Altezza/ mt. Height 2,40
Sup. Alare mq / Wing area 15,00
Motore -i / Power Plant-s 1 Le Rhone 110cv
Peso max / Max weight 580 kg.
Peso a secco / Empty weight 390 kg.
Carico utile / Loaded weights
Armamento / Armament 1 mitragliatrice Fiat o Lewis
Vel. max/ Max speed 176 km/h
Tangenza prat. / 5300 mt.
Autonomia / Range 2h
Produzione / Production 150 esemplari Nieuport Macchi
Varianti / Special Type
Note / note:
Torna caccia e bombardieri I Guerra Mondiale