Come ottenere la pelle impeccabile

Tutti noi sogniamo una pelle impeccabile. Proviamo ogni nuovo viso lavare e cosmetici così come le creme anti-invecchiamento. Tuttavia, i risultati non sono mai come desiderato.

Una bella pelle non è qualcosa che si può ottenere durante la notte. Tuttavia, ciò non significa che non si possa ottenere una pelle priva di acne priva di imperfezioni. La pelle impeccabile è una realtà e per questo, è necessario provare alcuni consigli di bellezza per ottenere il bagliore che hai sempre desiderato.

Qui ci sono alcune regole che dovrebbero essere seguite con la disciplina se si desidera sfoggiare una pelle impeccabile.

Rimuovi il trucco di notte

È importante che la pelle sia in grado di respirare la notte. Se però dormi con il trucco allora non lasciare che la pelle a respirare. I pori sono intasati quando si dorme con il trucco e questo provoca punti neri e macchie. Se non si dispone di un struccante allora si può invece utilizzare un po’ di olio d’oliva. Mettete un po’ di olio d’oliva su un batuffolo di cotone e massaggiate delicatamente sul viso. Questo aiuterà a sbarazzarsi della sporcizia e il trucco.

Esfoliare la pelle

È anche importante che esfoliare la pelle almeno una volta di due volte in una settimana. Esfoliazione aiuta a rimuovere lo strato morto che si forma sulla pelle che consente di pelle rimanere sano e luminoso. Per esfoliare la pelle utilizzando metodi naturali è possibile applicare qualche pasta di noce. Per questo, polvere un po’ di noce e poi mescolare con yogurt. Questo aiuta a esfoliare la pelle. Il noce è pieno di antiossidanti che aiuta a rimuovere lo sporco dalla pelle e rende la pelle radiosa.

Proteggi la pelle dal sole

Utilizzare sempre una protezione solare quando si sta uscendo al sole. Questo aiuterà a bloccare i raggi UV. L’esposizione al sole provoca rughe e macchie di età. È anche responsabile di molti altri problemi della pelle. Ciò significa che è molto importante proteggere la pelle dal sole. La protezione solare che si utilizza dovrebbe essere nonacnegenic. Questo non blocca i pori della pelle.

Si deve prestare attenzione a non saltare applicazione crema solare qualunque sia il tempo. Anche se il tempo all’esterno è freddo o nuvoloso è ancora necessario applicare la protezione solare sulle parti esposte della pelle. Inoltre, se si sta andando in una spiaggia o in un posto con la neve è necessario applicare la protezione solare con un SPF di 30 almeno.

Per saperne di più dettagli su Recardio.

Exercise regularly to relieve joint pain

People who are suffering from arthritis can find some relief by doing exercise regularly. It helps in increasing the flexibility and strength, helps in combating fatigue and lowers the pains in joint. As the joint pain will be quite severe sometimes, the thought of engaging in any kind of exercise will be quite overwhelming.

You don’t have to take part in rigorous exercise routine. Slow walking and engaging in moderate exercise will help in easing the pain and also helps in maintaining healthy weight. You could consult with the medical practitioner to prescribe some medicines whenever the pain is too severe so that it will help in managing the pain. Click here to read about the medications available now that helps in reducing the pain. Go through the benefits of doing exercise in order to relieve the joint pain.

Benefits

  • Exercise helps in maintaining bone strength
  • Strengthens the muscles
  • Helps you to sleep well at night time
  • Gives you energy to face the day
  • Enhances your life quality
  • Improves the balance
  • Helps in maintaining a idle weight

If you don’t exercise, the muscle that supports the joints weakens and creates stress on the joints. However consult with your doctor to know about the type of exercise that you can engage in.  A physical therapist or a doctor could help you to come up with a exercise plan which benefits your current situation.  The type of exercise will be depended on the type of arthritis you have.

Exercises for arthritis

Strengthening exercises- These type of exercise will help in building strong muscles that protects and supports the joints. For instance, weight training is a great form of strengthening exercise which helps in increasing or maintaining the muscle strength. However you should not work on the same group for more than 2 days together. Take rest in between the workouts and if joints are quite painful, take off from exercise for 1 or 2 days.

Range-of-motion exercises- This exercise helps in relieving the stiffness caused by arthritis and increase one’s ability to move the joints. These exercises include different movements like rolling the shoulder backward and forwards, raising the arms over the head and so on. These are simple exercises that can be done easily at home.

Cardio exercise- It takes care of your overall fitness. It helps in giving more energy and stamina and helps in controlling the weight.  You could opt for low-impact exercises like walking, swimming, cycling and so on.

Esercitare regolarmente per alleviare il dolore articolare

Le persone che soffrono di artrite possono trovare qualche sollievo facendo esercizio fisico regolarmente. Aiuta ad aumentare la flessibilità e la forza, aiuta a combattere la fatica e abbassa i dolori in comune. Come il dolore articolare sarà abbastanza grave a volte, il pensiero di impegnarsi in qualsiasi tipo di esercizio sarà abbastanza travolgente.

Non devi prendere parte a una routine di esercizi rigorosi. Lento camminare e impegnarsi in esercizio moderato contribuirà a alleviare il dolore e aiuta anche a mantenere il peso sano. Si potrebbe consultare con il medico per prescrivere alcuni farmaci ogni volta che il dolore è troppo grave in modo che possa aiutare a gestire il dolore. Clicca qui per leggere i farmaci disponibili ora che aiuta a ridurre il dolore. Passare attraverso i benefici di fare esercizio al fine di alleviare il dolore articolare.

Benefici

  • L’esercizio aiuta a mantenere la forza ossea
  • Rinforza i muscoli
  • Aiuta a dormire bene di notte
  • Ti dà energia per affrontare la giornata
  • Migliora la qualità della tua vita
  • Migliora la bilancia
  • Aiuta a mantenere un peso minimo se non si esercita, il muscolo che sostiene le articolazioni si indebolisce e crea stress sulle articolazioni. Tuttavia consultare il proprio medico per conoscere il tipo di esercizio che si può impegnarsi in. Un fisioterapista o un medico potrebbe aiutarvi a venire con un piano di esercizio che beneficia la vostra situazione attuale. Il tipo di esercizio dipende dal tipo di artrite che hai.

Esercizi per l’artrite

Esercizi di rinforzo-questo tipo di esercizio contribuirà a costruire muscoli forti che protegge e sostiene le articolazioni. Per esempio, l’allenamento con i pesi è una grande forma di esercizio di rinforzo che aiuta ad aumentare o mantenere la forza muscolare. Tuttavia non si dovrebbe lavorare sullo stesso gruppo per più di 2 giorni insieme. Prendere riposo tra gli allenamenti e se le articolazioni sono abbastanza dolorose, decollare dall’esercizio per 1 o 2 giorni.

Esercizi di range-of-Motion-questo esercizio aiuta ad alleviare la rigidità causata dall’artrite e aumentare la capacità di spostare le articolazioni. Questi esercizi includono movimenti diversi come rotolare la spalla avanti e indietro, alzando le braccia sopra la testa e così via. Questi sono semplici esercizi che possono essere fatti facilmente a casa.

Esercizio cardio-si prende cura della vostra forma fisica complessiva. Aiuta a dare più energia e resistenza e aiuta a controllare il peso.  Si potrebbe optare per esercizi a basso impatto come camminare, nuotare, andare in bicicletta e così via.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Cosa rende Ostelife diverso da altri gel?

I gel antidolorifici sono molto richiesti in quanto possono essere utilizzati in caso di traumi o casi patologici. I problemi possono aumentare a infezioni molto più complicate e possono avere bisogno di procedure più complesse se non trattate correttamente. Ostelife Cream è una nuova impresa innovativa che assicura che un prodotto dovrebbe essere abbastanza buono per il consumatore e hanno bisogno di sentirsi sicuri durante l’utilizzo.

Gli ingredienti naturali utilizzati per la produzione è ampiamente basato su un’attenta considerazione e la ricerca da parte del team di scienziati dietro questo. La maggior parte degli ingredienti utilizzati sono da uno sfondo tradizionale e utilizzati da un sacco di persone in tutto il mondo per scopi antidolorifici per secoli. La crema è eccellente nel rafforzare le ossa ei muscoli intorno alle ossa che fa in modo che il dolore è meno frequente.

Un insieme di ingredienti che rendono il prodotto utile sono:

  • L’olio di canfora è trattato come l’agente che consente una buona circolazione sanguigna. Questo assicura che il flusso sanguigno alle aree infette sia ininterrotto, quindi naturalmente guarire le ferite.
  • L’olio di Ippocastano riduce anche l’infiammazione e il dolore nelle parti del corpo.
  • L’olio di abete è un esperto nel trattamento degli spasmi muscolari, assicurandosi così che la situazione sia comoda.
  • L’olio di eucalipto rinfresca e tonifica il tessuto aiutando una persona a sentirsi sollevata da qualsiasi dolore indesiderato.
  • L’olio di menta è un analgesico e ha un effetto rinfrescante sull’area di applicazione.

La pelle deve essere asciugata correttamente per garantire che la medicina abbia un effetto immediato. Il gel viene delicatamente massaggiato nella zona e la persona non deve bagnare la zona fino a quando il gel è completamente assorbito con massaggi continui. Quando la persona si sente dolore intenso, allora il messaggio deve essere fatto una volta in tre ore.

Non lavare il gel dopo il massaggio e lasciarlo almeno per un’ora per assicurarsi che il gel sia completamente assorbito e che gli effetti abbiano cominciato a mostrare.

Le offerte promozionali sono disponibili per la medicina ed è meglio ordinarla online. Tutte le informazioni sono disponibili su Internet sui dettagli e si dovrebbe passare attraverso prima di effettuare l’acquisto.

La promozione è solo per pochi giorni e ottiene il profitto il più velocemente possibile rendendolo facilmente disponibile e garantisce di essere la migliore data alternativa. I pacchetti sono una quantità limitata e devono essere acquistati entro la finestra di tempo limitato per garantire che otteniamo un pacchetto.

 

Si estende verso una vita senza dolore

Avere un corpo perfettamente cesellato con muscoli ben definiti e uno stomaco piatto è quello che la gente pensa di quando viene chiesto di fitness. Non è sufficiente per costruire il muscolo o perdere peso. Devi prima pensare alla cosa più fondamentale e questa è la flessibilità. Lo stretching ti renderà più flessibile. Ti renderà anche più installatore e più sano. La gente sente che lo stretching è destinato solo per gli atleti o sportivi che non è vero. Sì, corridori e ginnasti che hanno bisogno di ottenere i loro corpi pronti a eseguire fare allungare ogni singola volta prima di iniziare la loro routine di corsa o ginnastica. Lo stretching deve essere fatto ogni singolo giorno perché sia efficace. Quando iniziamo l’invecchiamento i nostri muscoli iniziano a essere più deboli e inizia a influenzare il nostro funzionamento complessivo del corpo. Le articolazioni diventano rigide e tutti i tipi di movimenti diventano lenti e dolorosi. Stretching mantiene i muscoli flessibili, sani e forti. Se metti la chitarra in un angolo e non lo giochi per un tempo molto lungo, noterai che le corde sono diventate arrugginite e possono anche rompersi quando provi a giocare. Sarà meglio usare del lubrificante e ammorbidire le corde prima di utilizzarle.

Abbiamo così tanti muscoli nel corpo e stretching tutti possono sembrare come un programma di giornata intera. Non devi allungare tutti i muscoli del tuo corpo. Le aree più importanti sono i muscoli, i vitelli e i flessori dell’anca. Fondamentalmente, vuoi che la tua mobilità rimanga buona in modo che tutti i muscoli del tuo corpo inferiore e le tue spalle e i muscoli della schiena debbano essere stirati regolarmente. Sembra e sembra facile, ma lo stretching richiede anche una manipolazione attenta. In primo luogo se avete problemi di salute gravi è meglio prendere un Consiglio del medico. Anche se lo stretching sembra innocuo, raramente può aggravare alcune condizioni. Inoltre, le persone affette da malattie neurologiche come il Parkinson dovrebbero anche stare attenti. Quando si sta allungando, provare qualche massaggio localizzato con crema. Può essere rilassante. Per i muscoli doloranti e il dolore lombare, è possibile applicare Ostelife. È completamente realizzato con estratti naturali. Se si fa un leggero massaggio con questa crema e poi iniziare stretching sarà più vantaggioso. Si può trovare qui di più su questo. I nostri corpi sono come macchine che necessitano di costante sintonia e manutenzione per mantenerli senza intoppi. Chi non vuole vivere una vita sana e attiva? Se si desidera una vita senza dolore e rigidità e la mobilità liscia non dimenticate di allungare ogni giorno.

 

Produzione di droga e integratori privatizzati per un domani sano.

La produzione di droghe è un mercato enorme il numero di aziende farmaceutiche è in aumento ogni anno. La concorrenza tra le imprese è in aumento e ha anche migliorato lo stato di tali farmaci, migliorando così la loro qualità. I farmaci sono considerati sulla base delle aziende dietro di loro così una grande responsabilità per la qualità del prodotto sta con l’azienda.

I farmaci in particolare integratori sono molto coinvolti nel rendere la vita di una persona migliore con l’età e al meglio della capacità in un buon standard. Uno di questi farmaci è Ostelife che rafforza le articolazioni assicurandosi che una persona può facilmente muoversi e condurre una vita normale.  Si tratta di una via di fuga dalle procedure mediche ed è un approccio molto migliore rispetto ad altre situazioni. In realtà è prescritto da diversi medici e sono molto entusiasti di provarlo e non qualsiasi prodotto indesiderato.

Se gli ingredienti sono buoni e non hanno effetti dannosi o effetti che potrebbero diventare dannosi allora possiamo essere felici che la medicina è utile ed è in procinto di creare qualcosa di più utile. Questo dipende anche da ciò che deve essere fatto e ciò che deve essere controllato in dettaglio.

La medicina come la Ostelife è usato come un gel per ridurre il dolore in certe parti del corpo soprattutto le articolazioni causate principalmente a seguito di artrite e deve essere applicato ogni giorno per ottenere i migliori risultati. La condizione risiede nella comprensione degli effetti e del dosaggio del medicinale che ogni persona deve assumere. Le piattaforme online che vendono i supplementi hanno tutte le informazioni e danno la quantità appropriata del cibo.

Dovremmo controllare gli effetti perché alcuni possono essere fatali e persino causare la morte. Lo stesso vale per le persone che stanno già assumendo medicinali e che potrebbero reagire insieme causando più danni. Una persona che ha avuto un intervento chirurgico può essere avere un sacco di farmaci da prescrizione e dovremmo controllare se i farmaci sia il supplemento e la prescrizione non dovrebbe scontrarsi. I post-effetti possono essere assottigliamento del sangue che causerà ulteriori emorragie impedendo la formazione di coaguli di sangue. Alcuni supplementi possono anche avere una cattiva reazione ai farmaci somministrati durante l’intervento chirurgico. Quindi attendere un mese per iniziare con gli integratori a meno che non prescritto. Il supplemento deve essere controllato bene e essere consumato attentamente non sovradosaggio su di esso e mantenere un adeguato livello di esso.

 

 

 

 

 

 

 

 

“Il Mio Dirigibile”

Aerei Italiani


Pubblichiamo questa intervista apparsa nella rivista del TCI del 1911 sul noto primo dirigibile di Celestino Usuelli a parlare è lui stesso :

“Il dirigibile Usuelli è lungo m.51, largo m. 12 cubatura mc. 3870. Costruito interamente con materiale italiano, senza fusto interno, a sistema floscio, contrariamente agli altri dirigibili. motore SPA di 80 hp che aziona due eliche. Velocità 50 chm. all’ora circa. Può sollevare passeggeri e zavorra per 1700 chg. primo viaggio Milano-Torino, 140 chm. in 4 ore e 50.”

Viaggiamo su aerei e torniamo disidratati e doloranti con le articolazioni, questo è dovuto a meno spazio e posti a sedere con aria condizionata. Ciò si traduce in condizioni della pelle e condizioni del corpo che disturbano l’equilibrio nel corpo. Ma, allo stesso modo, ci sono numerosi prodotti disponibili per riportarti presto al normale, o anche meglio per aiutarti a non affrontare queste condizioni; fare riferimento al sito Web della società qui.

Aderisco con piacere al desiderio espressomi dalla Rivista di dare ai 100 000 soci del Touring notizie precise sul mio dirigibile, ed è appunto ai 100 000 co11eghi che offro la mia confessione sul dirigibile da me ideato e fatto costruire,
Mentre, negli anni passati, navigavo per l’aria e sondavo i diversi strati aerei e ne scoprivo i meravigliosi segreti, ho ideato e maturato il progetto di un apparecchio sicuro che mi permettesse di poter dirigere il mio pallone fra le tante meraviglie scoperte.
Il problema non si presentava facile, i diversi dirigibili esistenti erano assai complessi e richiedevano cure tali da ostacolare seriamente il mio intento: ecco , perché ho dovuto staccarmi completamente da tutti i tipi conosciuti.
Procurai di ottenere la semplicità e la praticità materiale per poter usufruire del dirigibile come se si trattasse quasi di un buon vecchio pallone sferico.
Primo coefficiente era il gas, l’idrogeno è il più leggero e il più adatto, ma essendo costosissimo ai privati, non può essere serenamente adoperato senza un troppo grave sacrificio di borsa, quindi tenni subito in conto dl poter gonfiare il dirigibile a gas illuminante.
Altro problema complesso era la casa o meglio l’hangar, senza hangar non si era mai montato un dirigibile perché la messa a punto, gli attacchi, il collegamento alla parte meccanica, ecc. richiedevano generalmente un tempo lungo e le operazioni di gonfiamento dovevano necessariamente essere fatte al coperto.
Per evitare questo inconveniente mi si presentò subito la necessità di adottare un involucro completamente flessibile al quale non fosse fissato nessun piano né timone di direzione né altro, contrariamente a quanto si verifica nel tipi flessibili attualmente conosciuti, e riunii tutti gli organi essenziali alla dirigibilità e stabilità nella sola navicella metallica, adottai come attacchi fra questa e l’involucro una serie di piedi d’oca assai semplici e ridussi così ai minimi termini il tempo necessario per l’allestimento del dirigibile.
Fisso nell’idea di lasciar l’involucro così libero da ogni inciampo dovetti doppiamente studiare per ottenere la stabilità e dirigibilità necessaria e sono riuscito a conciliare il tutto, e quale risultato definitivo ho ottenuto che il gonfiamento dei mio dirigibile può iniziarsi nella mattinata di un giorno di bel tempo, ed essere perfettamente pronto a partire prima di mezzogiorno.

Questo è quanto mi ero principalmente prefisso. e posso dire di avere completamente ottenuto: inoltre le soluzioni degli altri problemi che mi ero imposto, dopo lievi variazioni apportate nelle prove esperimentali, coronarono pienamente i miei desiderata e ottenni:
a) L’eliminazione di ogni beccheggio e rullio; b) La stabilità di rotta; c) L’efficacia dei timoni che mi permette di volteggiare con agilità, e potei girare parecchie volte attorno al duomo a meno di 10 metri dalla nota Madonnina; d) La stabilità di quota mediante la quale posso conservarmi a una data altezza; e) L’aiuto potente dei piani per favorire la salita o discesa; t) La facoltà di viaggiare normalmente (se con gas idrogeno) fino all’altezza di 3000 metri e spingermi eventualmente fin oltre i 4000 metri; O) La sicurezza assoluta della forza motrice ottenendo già una velocità discreta colle eliche a velocità ridotta e non impiegando più di 40 HP, invece dei I 00 HP che può darmi il potente motore Spa da me adottato.
In queste condizioni, lavorando a così basso regime, ogni parte meccanica non si riscalda nè si logora e si ottiene un funziona mento ottimo per lungo tempo.

Le prime prove le ho effettuate sul Campo di Lombardore a 20 chilometri da Torino; dopo una dozzina di piccoli viaggi mi diressi a Torino ove atterrai in Piazza d’Armi e vi rimasi sei giorni facendo giornalmente delle gite sulla città e dintorni, poi effettuai il viaggio Torino – Milano atterrando facilmente al Gasometro della Bovisa dove posso fare i rifornimenti di gas, indi ho fatto e conto di fare numerosi altri viaggetti altrettanto gradevoli.
II turismo aereo può quindi essere veramente iniziato col nuovo dirigibile e per
coloro fra i 100 000 colleghi del Touring che volessero dedicarsi ai calcoli e si dilettano di aeronautica scientifica, potrò fornire qualche dato tecnico del mio dirigibile.
lo poi non ho segreti, avevo preso all’inizio un brevetto, ma ora rinuncio e metto a completa disposizione del pubblico italiano le mie innovazioni e il risultato pratico dei miei esperimenti.

Le foto del P.R.B.1 Pegna Rossi Bastianelli n°1

Aerei Italiani

Ci sono stati molti write-up e articoli che hanno superficie oggi circa il modo in cui l’Italia è entrato in guerra e quanto bene ha mantenuto l’industria degli aeroplani e quanto bene è fiorente è ancora una questione di stupore. Qualche dozzina di aeroplani e qualcosa di simile era il numero di piloti che entrarono in questa guerra e non c’era mancanza di fiducia. Con la guerra progredita in un ritmo rapido, gli aerei erano troppo meno e i piloti che erano adeguatamente addestrati erano anche pochissimi in numero, portando così alla necessità di assicurarsi che gli aerei sono stati gestiti in modo sicuro.

Le immagini mostrano il modo in cui gli aerei sono stati mantenuti e più verso il loro design che è stato imperativo nel fare in modo che un buon aereo è stato effettivamente sviluppato ed è abbastanza buono per le attività quotidiane nella forza aerea. Questo portò alla produzione di massa di macchinari ed erano tutti prototipi e solo pochi di successo e un esercito di persone formazione per essere piloti erano tutti benvenuti. Così, alla fine della guerra, sono stati fatti molti disegni e molti piloti a partecipare erano disponibili.

Scopri di più qui sulla guerra e come ha effettivamente stimolato le persone a creare più aerei e renderli il più moderno possibile. Le immagini effettivamente gettare luce sul funzionamento dell’esercito e come si adatta a loro.

1919 – I progetti di Gianni Caproni – L’aviazione commerciale

1909 – “Pericoli e manovre nelle ascensioni aeronautiche” di Celestino Usuelli

” Navigazione Aerea” di Felice Porro

“Arte della Guerra Aerea” di Giulio Douhet
“Il mio dirigibile” di Celestino Usuelli
“Il mio idroplano” dell’Ing. Enrico Forlanini
Ricordi:Le foto di Gianluigi Dallari
Le foto dall’ Archivio di Carlo D’Agostino
Aviazione Commerciale in Italia S.A.I.A.M Anni 1920 -1921 – da archivio NACA –

Alta Efficienza per gli Idrovolanti Di G.Pegna
Roberto Selva e la Sua Elica Misteriosa
1 G.M. Felice De Stefano di Mimma De Maio
Il Piaggio Pegna PC7
Mark Matzen Macchi MC.200 Usaf Museum
Robert Braithwaite -John Smith ’70
Vigna di Valle anno 1912
Le Foto delle officine Caproni – 1GM
Carneade ! Chi era costui ?
Carlo D’Agostino la foto posto di pilotaggio del Cant. Z 1008 metallico
Una “Folgore” negli USA
Vecchie Glorie
Carlo D’Agostino I favolosi CANT.Z
Dormier DO X – Edgardo Bompani – Giancarlo De Paolis
Massimo Moggioli – CR. 42 dell’AREA

Aermacchi MB 326

Scheda Tecnica Aermacchi MB 326 E

Aeroporto di Treviso anni ’80 un MB.326 in atterraggio (Coll. Brozzola)

L’Aermacchi MB.326 nacque dallo studio dell’Ing. Ermanno Bazzocchi (primi disegni nel 1953) per un aviogetto da addestramento “ab initio” con struttura semplice, poco costosa e grande facilita’ di pilotaggio.

A volte le cose più costose non funzionano mai, fanno gli opposti. Trascuriamo quelle economiche e le mettiamo lì, che si tratti di prodotti di bellezza o di prodotti per la salute. Questa pagina web contiene prodotti che variano nei prezzi, ma mai troppo costosi; darti prodotti vari per la tua salute, bellezza e miglioramento della mente.

Solo nel 1956 l’Aeronautica Militare Italiana ordino’ la costruzione di due prototipi MM.571 e MM.572. Il primo volo (MM.571- I-MAKI) ad opera del C.te Guido Carestiato avvenne il 10 dicembre 1957 e subito ci fu’ un primo ordine di 15 aeroplani ( preserie). Malgrado la perdita nel 1959 del I prototipo le prove proseguirono e nel 1960 gli ordini AMI segnarono altre 85 unita'(in serie da 20 veivoli).
L’Aermacchi MB 326 fu’ l’aviogetto italiano piu’ venduto nel dopoguerra tanto che le Aviazioni di ben 12 nazioni ne hanno avuto in carico nelle proprie fila.(oltre 800 esemplari costruiti)
In Italia l’aereo spinto dalla bravura dei piloti raggiunge il 4 agosto 1961 il record d’altezza per i veivoli C1D con 15.489mt (C.te Carestiato) – il 18 marzo 1966 ancora un nuovo record d’altezza con 15.690mt (C.te Massimo Ralli) e primati di distanza in linea retta con 970 km (18 luglio 1967), di velocita sui 3 km con 871 km/h (2 agosto 1967).
4 Veivoli denominati MB.326D saranno dal 1963 al 1967 inmpiegati dall’Alitalia come addestratori avanzati poi passati all’AMI.
Nei ranghi italiani il Macchino restera’ fino agli anni ’90 passato via via dal ruolo addestramento al ruolo collegamento fino alla tragedia del di Casalecchio di Reno (6 Dicembre 1990) quando un MB 326 distrusse un istituto scolastico decretando la fine (italiana) di un onesto e sincero aeroplano.
Le aeronautiche Sudafricane e Australiane lo portanno sino agli anni 2000 tanto che nel Marzo 2001 la Marina Australiana sta’ ponendo a terra gli ultimi esemplari con il 76sq, mentre nella SAAF verranno sostituiti totalmente dagli Hawk solo nel 2004.
Principali varianti progetto originale Aermacchi MB. 326:
MB 326 A = Versione armata oer addestramento proposta all’AMI ma mai costruita.
MB 326 B = Versione da attacco leggero con sei piloni subalari – 37° modello di serie trasformato in I-MACK e usato per gli studi per i modelli da esportazione)
MB 326 C=Versione con muso allungato per addestramento al radar NASARR dell’F104G (solo simulacro)
MB 326 D= Quattro esemplari costriuti per la scuola aerea Alitalia con avionica e strumentazione commerciale passati ( tre superstiti) poi all’AMI.
MB 326 E= Versione con ala irrobustita e avionica del G con motore Viper 11( sei esemplari acquistati AMI e 6 riconvertiti)
MB 326 F = Sigla assegnata alla produzione di MB 326 A per il Gana (9 MB 326 F e 6 MB 326 KB)
MB 326 G = Versione con motore Viper 20 Mk 540 da 1.524 kg prototipi realizzati MM 54286/I-BAGJ e MM 52290 I-FAZE serviti da modello per la versione Argentina
MB. 326H = Versione dotata di armamento completo usata per il Commonwealth CA-30 per l’Australia.
MB 326 K/L = monoposto/biposto armato da attacco leggero con Motore Mk. 632 da 1.816 kg prototipi MM 45390/I-AMKK MM.52290/I-KMAK
MB 326 M = versione con il Viper Mk. 540 per il Sudafrica
Aeronautiche utilizzatrici:
Argentina: 8 MB 326 GB per la Marina + 11 EMB-326GB ex Brasile
Australia: 87 Mb 326H per l’Aeronautica e 10 per la Marina
Brasile: 182 MB 326GC costruiti su licenza Embraer come AT-26 Xavante
Dubai : 6 MB.326KD e 2 MB 326DL
Ghana: 9 MB 326F e 6 MB 326KB
Paraguay: 9 MB 326 GC
Sudafrica 151 Impala Mk.1/MB 326M e 22 Impala Mk. 2
Togo: 6 MB 326GC
Tunisia: 8 MB 326B – 8 MB 326KT 4 MB 326LT
Zaire: 17 MB 326GB e 6 MB 326KB
Zambia : 22 MB 326GB

Aerei Italiani rende omaggio al “MACCHINO” con queste foto poco conosciute in Italia che mostrano esemplari del veivolo con i colori Sud Africani ed Australiani:

Grazie alla collaborazioni con dei piloti SAAF vi possiamo mostrare queste foto degli “Impala” Mk I e Mk II il nome del Macchi Mb.326 laggiu’. Riportiano anche qualche nota dataci direttamente da loro che sicuramente vi stupira’:
SAAF History
The South African Air Force is the second oldest Air Force in the world.
SAAF pilots served with great distinction in WW II, the Berlin Airlift and Korea. During WW II some major Allied flying training schools where situated in South Africa. In the early 1970’s South Africa got involved in the Angola conflict on request from the USA. Shortly afterwards South Africa was isolated from the rest of the world. For nearly 20 years South Africa was involved in one of the biggest conventional wars in Africa since WW II. Although operating in one of the most heavily defended enemy airspace’s in the world, the SAAF maintained Air Superiority over Angola faced by Mig 21’s and Mig 23’s flown by Cuban pilots. The SAAF was one of two Air Forces in the world to conduct fighter training in an actual combat environment. After the end of hostilities in Angola in 1989, the SAAF was faced with major budget cuts and had to scale down dramatically. In 1990 the SAAF had 9 Operational Fighter Squadrons and 2 Fighter Training Schools. Currently the SAAF has only one Fighter Squadron and one Fighter Training School. The SAAF also flies B 707 aircraft in the tanker and EW role.
Fighters operated by the SAAF since 1970 include:
Vampire Sabre Mirage III Mirage F1 Buccaneer Canberra MB 326 M MB 326 KC Cheetah D Cheetah E Cheetah C
Fighter Orientation Course
120 hrs MB326 M / KC
Groundschool -General Flying-Instrument Flying -Formation Flying -Battle Formation Flying 4 Ship -Night Flying -Night Navigation -Medium Level Navigation -Low Level Navigation -Low Level Target Reconnaissance 200′ AGL 5 Targets
Operational Training Course
130 hrs MB326 M / KC -4 Ship Battle Formation -1 v 1 ACM -2 v 1 ACM -2 v 2 ACM 3rd Generation -2 v Supersonic ACM -7 Target Low Level Reconnaissance 200′ AGL -30 mm Cannon Academic Weapons Delivery-Academic Rocket Delivery-Academic Bomb Delivery -4 Ship Profile Weapons Delivery Cannon, Rockets and Bombs-Ground Attack Profile Sorties 2 Ship Rockets and Cannon-Combined Operational Training Scenarios : Jump, PPS, TMT, S&R, Diversion, 50′ AGL
Flight Leaders Course
60 hrs MB326 M / KC
1 v 1 ACM 3rd Generation -2 v 1 ACM 3rd Generation -2 v 2 ACM 3rd Generation -Snakepit -Ground Attack Profile Sorties 2 Ship-Combined Operational Training Scenarios : Jump, 4 Ship Rendezvous, PPS, TMT, S&R, Diversion, 50′ AGL -Weapons -Low Level Aerobatics
Operational Test and Evaluation Course (MTP Course)
4 Weeks. Presented by Test Flight and Development Centre. -Lectures based on Empire Test Pilot School & International TPS Modules-Test Flying Policy -Product Life Cycle -RTS procedures, Acquisition, Modification, Certification, Test and Evaluation-System Integrity-System Testing -Operational Test and Evaluation -General Test Principles-Airworthiness -Maintenance Test Flying -Engineering Change Proposals -Reliability, Maintainability, Support and Availability-Data and Statistics -Measurement of training -Test Personnel -Test Objectives, Critical Issues and MOE/P’s – Report Writing – Cockpit Design, Assessment -Crew Station Evaluation – Ergonomics and Antropometry – Displays Assessment – Flight Test Instrumentation – Software Qualification – Data Busses -Limited Task -Cockpit Evaluation Task -System Task -Test Plan -Presentation
Sostanzialmente l’aeronautica Sudafricana utilizza i pochi (circa una trentina) Impala rimasti in due ruoli:
Addestramento:
Aermacchi MB 326 M (Impala MK I) Rolls Royce Viper Mk 22-1 turbo-jet. 2500 lb Thrust MTOW 4350 kg
6 Hardpoints
Cacciabombardiere Tattico:
Aermacchi MB 326 KC (Impala MK II) :
Bristol Siddeley Viper 540 turbo-jet. 3400 lb Thrust
MAUW 5590 kg
6 Hardpoints
2 Internal 30mm Cannon
2 V3C Infra Red AA Missiles
Integrated CRW System
Foto 1.Impala e Cheetah in formazione
Foto 2. Impala Mk I e Mk II in formazione
Foto 3. Cockpit MB 326 KC
Foto 4. Mb 326 KC al lancio di missili aria- terra
Foto 5 Cockpit MB 326 M
Foto 6 MB 326 M Silver Falcons

Grazie alla collaborazione di Darren Crick ( thank You Darren !!!!) del sito :

NH90 tipo NFH

Scheda Tecnica Veivolo:
Nome: Agusta NH 90 NFH

C’erano un sacco di velivoliutilizzatiduranteentrambe le guerre mondiali e non è qualcosache è abbastanzasemplice da controllareattraversotuttiloro e assicurandocheessisonoabbastanzabuono per la missione. I disegnisonoqualcosa di unanovitàchesonostati in discussionedopotuttiquestianni e non è qualcosachesipuòfacilmenteraggiungere. Il velivolo è eccezionalmentebuono per ilsuo bene ed è qualcosache è stato in costantedomanda. Questo ha aumentato la validità e la pertinenza di questodisegno di aeromobili e ci sonoacquirenti per il design molto simile a tuttiidisegni di base.

Il NH90 è un velivoloche è principalmenteprogettato per l’usodurante la guerra e ha isuoivantaggirispettoaipianinormalied è qualcosachestaguadagnando un sacco di accettazione in tuttoilmondo. Ha due motoried è principalmente un elicotteromultifunzionaleche è statoprominentenegliultimiannisullasuaefficienza per mantenereuna rete in Marina come pure piuttostocheprivato solo per terra. È sviluppatodalleindustrie NH e da qui ilnome. È statoinizialmente sotto la società Augusta e quindi è statochiamato Augusta NH90 e ha mostrato un sacco di variazioninellecaratteristicherispettoaimodelliprecedenti.

Il prototipo è statoispiratodalleinfluenze di molteaziendeed è statoampiamenteutilizzato per illoroservizioimpeccabile e, inoltre, per ilmiglioreutilizzodellerisorse. Il prototipo è statoaccettatodalla NATO ed è statoutilizzato da almenotredicinazioninelleloroforzearmateche di per sé è un riconoscimento per questovelivolo. Questo è orgogliosamenteil primo elicotteroche ha caratterizzato Fly da controlli di volo filo ed è il primo elicottero di produzione per farlo.  Ci sono due variantiprincipaliuno per l’esercitoche è utilizzatoprincipalmenteneltrasporto di personeferite e l’altro per la NATO e secondo illororequisito, ci sonocambiamentifatti in esso per soddisfareillororequisito. Scopri di più qui su NH90, e piùsulle sue caratteristiche e caratteristiche in dettaglio per comprendereappieno le sue capacità.

Anno:
Progettista/i:
Caratteristiche: Elicottero antisommergibile controllo coste- marino – Milita
quipaggio: 2 uomini + sensori
Diametro rotore: 16,30 mt.
Lunghezza: 15,88 mt.
Altezza: 5,44 mt.
Motore/i: 2x RR RTM 322-01/9 da 1666 Kw ciascuna
Peso massimo: 9100 kg
Velocita’ massima: 291 Km/h
Autonomia operativa: 950 Km

Savoja-Pomilio S.p.4

AEREI ITALIANI
Schede Tecniche

Savoia-Pomilio SP. 4 è un velivolo appartenente alla serie Savoia-Pomilio che è una delle serie avanzate che ha agito come un bombardiere è principalmente a causa dell’efficacia e del talento questi aerei esposti durante la prima guerra mondiale e quanto bene sono stati utilizzati durante la progettazione di processo doveva essere esclusivo e dovrebbe assolutamente fare in modo che non è stato utilizzato prima in modo tale che quando il prototipo viene a utilizzare nessuno si sentirà alcun tipo di difficoltà nel utilizzare questo molto a differenza di altri disegni.

Con il tempo le macchine sono state sviluppate dove un aereo ordinario è stato preso per la sorveglianza e le informazioni su come i nemici stanno progredendo viene trasferito in contrapposizione alla condizione in cui l’attacco non era possibile in quanto tali aerei non erano ancora progettati. Poi arriva il caso in cui tale sorveglianza attirato l’attenzione e quindi è venuto un punto in cui le immagini e catturare il campo nemico era qualcosa che ha un sacco di attenzione. Ma non era abbastanza buono per gli aerei, quindi ci fu una tappa in cui le persone progettarono aerei che potevano combattere. Questi aerei erano attrezzati per garantire che c’è un tempo in cui questi stavano avendo bombe in loro e queste bombe sono state sganciate sul territorio nemico e c’erano pistole per sparare ai nemici.

SP 4 era dalla serie SP che sono principalmente bombardieri e sono stati in uso fino a 1917 e da quel momento quasi tutti gli aeromobili seguito il design SP. Guarda il sito Web per capire in profondità ciò che questi disegni erano tutti e come hanno cambiato il pensiero del mondo nel suo complesso in modo piuttosto radicale.

Home page
Foto – Photos
Nome / Name Savoja Pomilio S.P.4
Carattestistiche/ Type Biplano bimotore da ricognizione
Anno di Cost. Year of constr. 1917
Primo Volo/ First flight
Progettista/ Eng. Ing. Ottorino Pomilio – Umberto Savoja
Equipaggio n. /Crew 2
Ap. Alare / mt. Span wings 19,80
Lunghezza/ mt. Lenght 10,70
Altezza/ mt. Height
Sup. Alare mq / Wing area 78,00
Motore -i / Power Plant-s 2 Isotta Fraschini da 190 Cv
Peso max / Max weight 2300 kg
Peso a secco / Empty weight
Carico utile / Loaded weights
Armamento / Armament
Vel. max/ Max speed 150 km/h
Tangenza prat. /
Autonomia / Range
Produzione / Production 152 in AER
Varianti / Special Type
Note / note: Prototipo non realizzato: S.P.5 – ulteriore studio su un bimotore a due travi.